Mario Guidotti

MARIO GUIDOTTI


 

in Il Quotidiano

«…il trittico ispiratore (la natura, l’amore, la morte) scompare in allucinata e al tempo stesso razionale e meccanica operazione formale; il temperamento esasperatamente drammatico si scioglie e si realizza in parole e immagini che sembrano appartenere a un ermetismo postumo, ma che sono i prodromi di una possibile poesia contemporanea…»