Nel “Quadernario 2016” di LietoColle un saggio  di Renzo Franzini sul poeta calabrese Lorenzo Calogero

Nel “Quadernario 2016” di LietoColle un saggio di Renzo Franzini sul poeta calabrese Lorenzo Calogero

 

Trecentonovantaquattro pagine, 21 poeti italiani, sette poeti polacchi, questo è in pratica il Quadernario – Almanacco di poesia contemporanea 2016 edito da LietoColle e curato quest’anno da Maurizio Cucchi, per un’operazione editoriale interamente dedicata alla poesia italiana ed europea contemporanea.

“La poesia – scrive Franzini nel saggio – è dinamica, e Calogero lo dichiara a più riprese: essa pro-cede dall’udito al labbro, alla voce, poi alla scrittura, ma la scrittura mantiene quella distanza che indica una mancanza.

A dominare è il gesto della voce, la sua presenza, ma anche, e soprattutto, il valore riassuntivo della voce-memoria. Diciamo pure che la memoria si organizza nella voce, nell’incidente incontro con i suoni, taciuti o pronunciati dal labbro in un suono unico, come si legge in Se ancora rinascesse a valle , dove difficile è sondare l’effettiva portata di quel suono che potrebbe essere inteso come limite, ma anche come portento di una severa mormorazione entro cui giostrano gli altri suoni …”

LietoColle

www.lietocolle.com